Page 2 - STATUTO
P. 2

ria, in relazione alle necessità ed al funzionamento dell’Associazione; le quote associative do- vranno essere versate in un’unica soluzione entro il 30 marzo di ogni anno;
b) dai contributi di enti pubblici ed altre persone fisiche e giuridiche, private e pubbliche;
c) dai proventi conseguiti nell’eventuale esercizio di attività connesse a quelle istituziona- li;
d) da ogni altra entrata che concorra ad incrementare l’attivo sociale.
È fatto espresso divieto di distribuire, anche in forma indiretta, utili e avanzi di gestione, nonché fondi, riserve o capitale durante la vita dell’Associazione, salvo che la distribuzione non sia imposta per legge o sia effettuata a favore di altre Onlus che per legge, statuto o regola-
mento fanno parte della medesima ed unitaria struttura.
Gli utili e gli avanzi di gestione dovranno essere obbligatoriamente impiegati per la realizza-
zione delle attività istituzionali e di quelle ad esse direttamente connesse, ovvero per costituire riserve vincolate a tale scopo.
L’esercizio si chiude il 31 dicembre di ogni anno; entro quattro mesi dalla fine di ogni eserci- zio verrà predisposto dal Consiglio direttivo il rendiconto consuntivo dell’esercizio ed il rendi- conto preventivo del successivo esercizio da sottoporre all’assemblea. Qualora ricorrano parti- colari esigenze, il Consiglio direttivo potrà avvalersi, per la predisposizione del rendiconto con- suntivo e preventivo, del maggior termine di sei mesi.
Il Sodale che cessi per qualunque ragione (esclusione, dimissioni, decesso), non ha diritto al rimborso delle quote associative o di quanto versato a qualunque titolo.
Sono organi dell’Associazione: a) l’Assemblea dei Sodali; b) il Consiglio direttivo;
c) il Presidente;
Art. 7 - Organi
d) il Vice Presidente;
e) il Collegio dei Revisori (ove ricorra la condizione di cui al successivo art. 11); f) il Collegio dei Probiviri.
Tutte le cariche associative sono elettive.
Art. 8 - Sodali
Possono associarsi a SODALITAS CANTORUM le persone fisiche maggiorenni, gli enti,
gli organismi e le associazioni che ne condividano le finalità e gli scopi, la cui domanda
di ammissione sia accettata dal Consiglio direttivo, e che verseranno, all'atto dell'ammissione, la quota associativa stabilita annualmente dal Consiglio stesso.
La presenza di enti pubblici, società commerciali ed altri soggetti indicati nell’art. 10, comma 10, del d.lgs. 460/97 non dovrà essere prevalente e, comunque, tale da non esercitare un’in- fluenza dominante nelle determinazioni dell’Associazione.
Coloro che non avranno presentato per iscritto le loro dimissioni entro il 31 dicembre di ogni anno saranno considerati Sodali anche per l'anno successivo ed obbligati al versamento della quota associativa annuale.
I Sodali si distinguono in
a) Sodale ordinario (persona fisica maggiorenne, ente commerciale, e chiunque condivida
le finalità e gli scopi dell’Associazione),
b) Sodale no profit (ente, gruppo o associazione con finalità analoghe),
c) Sodale partner (ente, pubblico o privato, che dia il suo sostegno istituzionale)
d) Ambasciatore (rappresentante pro tempore di organismo, italiano e/o straniero, in si-
nergia con l’Associazione, o gemellato);
e) Benemerito (persona, o ente, che si adopereranno con particolare dedizione per lo svi-
luppo della Associazione e per il conseguimento dei suoi fini, acclamato dall’Assemblea su pro- posta del Consiglio direttivo).
Tra i Sodali vige una disciplina uniforme del rapporto associativo e delle modalità associati- ve. È espressamente esclusa ogni limitazione in funzione della temporaneità della partecipazio- ne alla vita associativa.
Tutti i Sodali hanno diritto di partecipare ed intervenire in Assemblea; il voto sulle delibere all’ordine del giorno spetta al solo Sodale che abbia pagato la quota associativa e risulti am- messo all’Associazione da almeno due mesi prima della seduta assembleare.
Ambasciatori e Benemeriti non saranno tenuti al versamento della quota associativa annua- le.
Le persone fisiche associate, o i legali rappresentanti pro tempore degli organismi collettivi associati, avranno diritto di frequentare i locali dell’Associazione e di utilizzare le eventuali strutture, senza tuttavia modificarne la naturale destinazione e rispettando i vari Regolamenti.
2































































   1   2   3   4   5