La Boiserie lignea - parte seconda

Era allora priore Dalla Zuanna Giovanni, il cui nome appare ben leggibile al centro della boiserie sul lato Sud, nel posto che doveva essere proprio del Capo, mentre a destra e a sinistra sono da individuare i nomi dei suoi diretti collaboratori: i consiglieri, i massari, i sindici, il cancelliere (al momento è quasi impossibile decifrarli). Degli altri nomi pochi sono leggibili (Merlo Bortolo, Merlo Giovanni, Malia Raffaele, Spagnolo Francesco, Costacurta Giovanni), alcuni addirittura si sormontano in duplice scrittura. E’ molto interessante il fatto che, in corrispondenza di alcuni nomi più o meno leggibili, si intravveda, scritto sotto, il ruolo ricoperto dal confratello interessato: maestro di novizi, corista (sulla parete Ovest), sagrestano, segretario dell’Oratorio (sulla parete Est). Encausto * = tecnica pittorica, in uso presso gli antichi, che adopera colori sciolti nella cera fusa e riscaldati al momento di dipingere.

Chiudi